Gazzettino di Salerno

Sabato, 16 Dicembre 2017  21:41:01
A+ A A-

Salerno: Domani i funerali delle 26 giovani migranti In evidenza

Venerdì 17 novembre alle ore 10:00 nel Cimitero Monumentale di Salerno verranno celebrati i funerali delle ventisei giovani migranti recuperate dalla nave spagnola Cantabria attraccata in città lo scorso 5 novembre.
Per l’occasione, è stato proclamato lutto cittadino nella città di Salerno e verranno spente le Luci d'Artista, simbolicamente, per mezz'ora.

"Tutte le salme", comunica la Questura di Salerno, "sono state sottoposte a visita esterna e ad esame autoptico. I consulenti tecnici nominati dalla Procura hanno indicato la causa della morte ascrivibile ad asfissia per annegamento per tutte le 26 vittime. In un solo caso, la morte è stata determinata da uno shock emorragico dovuto a rottura del fegato, senza segni esterni da rapportare ad eventi traumatici avvenuti prima della caduta in acqua, potendo attribuire tale lesione al verosimile impatto contro superfici solide smusse. Sulle salme non sono stati riscontrati segni di violenza fisica e/o sessuale recente".

"Ad oggi", si apprende dal comunicato, "è stato possibile effettuare il riconoscimento formale di soli due cadaveri ad opera di altri migranti soccorsi. La Polizia Giudiziaria, su delega di questa Procura, sta procedendo al tentativo di rintraccio dei parenti delle altre vittime ancora non identificate, sia contattando i numeri telefonici trascritti su fogli di carta rinvenuti nascosti nei vestiti delle migranti decedute, sia mediante l'inoltro delle fotografie dei volti delle vittime alle Ambasciate in Italia degli Stati di presunta provenienza delle migranti. Allo stato, utilizzando i numeri telefonici trovati tra i vestiti delle vittime, si è riusciti a contattare telefonicamente i familiari di tre donne decedute, che hanno fornito le generalità del loro prossimo congiunto di cui non avevano più ricevuto notizie. Secondo quanto riferito dai suddetti familiari, le donne risulterebbero tutte orginarie della Nigeria".

Sono stati arrestati due scafisti, Al Bouzid Mohamed Alì, di origine egiziana, e Harar Al Mabrouc Wisam, di nazionalità libica, "grazie alle dichiarazioni di più migranti che viaggiavano a bordo dello stesso gommone pilotato dai fermati". Proseguono le indagini per identificare gli altri scafisti. "Alle operazioni di salvataggio", dichiara la Polizia di Stato, "non hanno partecipato o collaborato unità navali appartenenti ad organizzazioni non governative".

Ultima modifica il
Vincenzo Iannone Editore Srl Semplificata. P.IVA 05118310654. Sede legale: via Vittorio Emanuele III n°18, Pellezzano (SA) 84080 R.V.G.N 160/2013

Registrato presso il tribunale di Salerno il 28/02/2013 Registro stampa n. 4/2013 R.V.G. 160/2013 Cronologico n.401/2013

Contatti: Gazzettino di Salerno

Sito Web realizzato da: Webartis di Silvio Caricasole