Gazzettino di Salerno

Martedi, 24 Aprile 2018  15:05:26
A+ A A-

Inaugurata la mostra 'Erano giovani e forti - Salerno e i suoi Figli nella Grande Guerra' alla Pinacoteca provinciale In evidenza

Si è tenuta ieri mattina presso il Salone Bottiglieri della Provincia di Salerno la conferenza di presentazione della mostra “Erano giovani e forti – Salerno e i suoi Figli nella Grande Guerra”, esposizione destinata alla Pinacoteca provinciale di Via Mercanti, e dedicata alla commemorazione per il centenario della Prima Guerra Mondiale avvenuto nel 2014, con un occhio di riguardo alla memoria storica della città di Salerno.

Il progetto, ideato proprio a partire dal 2014, è stato promosso dal comitato scientifico attuato dal Comune di Salerno dedicato interamente alle commemorazioni della Prima Guerra Mondiale, in collaborazione con il Comune stesso, la Provincia, il reggimento “Cavalleggeri Guide”(19º), l’Università degli Studi di Salerno, la Direzione generale regionale – Ufficio scolastico per la Campania, l’Archivio di Stato, la Soprintendenza Archivistica per la Regione Campania, la Società di Storia Patria, l’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano.

I rappresentanti di ogni ente hanno infatti presentato l’evento fornendo dettagli e curiosità su di un’esposizione che si preannuncia come uno degli eventi culturali più di spessore dell’inverno salernitano.

Saranno in esposizione più di 150 cimeli di diversa provenienza museale o privata, che saranno suddivisi in cinque macro aree tematiche: la sanità al fronte; la vita in trincea; gli animali nella Grande Guerra, le comunicazioni e lo svago, e i cappellani militari.

Pezzo forte sarà la ricostruzione nella sala centrale della Pinacoteca di una trincea.

A dare il benvenuto agli ospiti è stato il padrone di casa, il Presidente della Provincia, Giuseppe Canfora, che ha così espresso la sua soddisfazione per la realizzazione di un evento così importante:

“Sono fiero ed onorato di ospitare questo primo step di una così significativa occasione; non posso far altro che ringraziare gli enti e le associazioni culturali qui presenti per aver mostrato fin da subito sinergia e voglia di lavorare insieme. Siamo qui oggi anche per non dimenticare che la Memoria è il nostro più grande patrimonio culturale, perché senza memoria non esiste nulla e non esisteremo noi, e soprattutto per far in modo che alcuni degli errori passati non avvengano in futuro”.

Anche Ermanno Guerra, presidente della Commissione Cultura del Comune di Salerno si è detto soddisfatto del lavoro svolto e fiducioso che questa possa essere una grande occasione di riflessione e ricordo per tutta la cittadinanza:

“Senza dubbio questa mostra sarà un’occasione importante per la nostra città, oltre che un momento di riflessione per i ragazzi; è stata organizzata in modo tale da essere bella, accattivante e di facile fruizione per tutti, sperando che anche i turisti venuti in città per Luci D’artista possano apprezzare un evento culturale di grande respiro e significato come questo.”

Dopo la conferenza si è proceduti con il taglio di nastro di rito alla Pinacoteca provinciale che ha quindi visto la definitiva inaugurazione dell’esposizione.

La mostra resterà aperta fino al 20 marzo 2018 seguendo gli orari della Pinacoteca provinciale: dal martedì alla domenica dalle 9.00 alle 19.45

 

 

Pietro Marchesano

ASD APS Partizan Salerno. C. F. 95152990651. Sede operativa: via Cristoforo Capone 47, Salerno 84135. R.V.G.N 160/2013. Registrato presso il tribunale di Salerno il 28/02/2013 Registro stampa n. 4/2013 R.V.G. 160/2013 Cronologico n.401/2013.

Contatti: Gazzettino di Salerno

Sito Web realizzato da: Webartis di Silvio Caricasole