Gazzettino di Salerno

Giovedi, 21 Giugno 2018  09:33:33
A+ A A-

Impegno Civico, Francesco Morra saluta i cittadini di Cologna In evidenza

Inaugurata la campagna elettorale della lista “Impegno Civico”, guidata dal candidato sindaco, Francesco Morra, che ieri sera ha tenuto il primo incontro con gli elettori nella sua Cologna, frazione del Comune di Pellezzano (SA), dove l’aspirante primo cittadino è nato e cresciuto, confermando ancora una volta il saldo legame che lo tiene unito alla sua frazione in particolare e all’intero territorio comunale dove risiede e per il quale è stato azionato un programma di rilancio e sviluppo su tutti i fronti, il cui inizio è previsto all’indomani delle elezioni amministrative del prossimo 10 giugno.

Prima dell’intervento del Candidato Sindaco, a prendere la parola sono stati tre candidati di “Impegno Civico” che risiedono nella frazione di Cologna: Raffaele Nicola Coviello, Ivan Facenda e Gerardo Pastore. Il primo, che ha ricoperto anche l’incarico di presidente del consiglio comunale, ha ripercorso il suo impegno istituzionale fino a quando, per incompatibilità con i membri della passata amministrazione, decise di rassegnare le proprie dimissioni dal ruolo che ricopriva. Tutti e tre i candidati intervenuti hanno sottolineato la centralità del programma elettorale: il rilancio del territorio di Pellezzano e il coraggio di scendere in campo per mettere al servizio della collettività le proprie competenze, professionalità e il proprio impegno. Presente all’incontro anche Andrea Volpe commissario cittadino del PD.

L’ultimo intervento è stato affidato al Candidato Sindaco Morra, salito sul palco circondato dai membri della sua squadra elettorale e affiancato dalla madre. “Ho voluto al mio fianco qui, stasera, mia madre  – ha esordito Morraperché Cologna è la mia famiglia e la mia casa e ringrazio tutti voi per quanto avete fatto e continuerete a fare per consentire a un cittadino della vostra frazione di diventare sindaco di Pellezzano”.

Dopo aver sottolineato la necessità di vivere questa campagna elettorale col sorriso sulle labbra, senza livori e senza rancori, Morra ha anche ribadito la solidarietà nei confronti dell’avversario Giuseppe Pisapia, candidato sindaco della lista “Cambia Pellezzano”, esclusa dalla competizione elettorale, anche dopo il ricorso al Tar. “Bene ha fatto Pisapia – ha detto Morra - a presentare appello al Consiglio di Stato così vengono fugati tutti i dubbi sulle infondate e pesanti accuse di complotto politico fomentate dagli avversari politici. Noi puntiamo a una vittoria sul campo e non a tavolino”.

L’intervento di Morra si è poi incentrato sui punti programmatici del proprio programma elettorale e dell’impegno che l’aspirante sindaco vorrà assumere per la sua Cologna. In primis con una più efficace gestione dell’isola ecologica, che si intende delocalizzare individuando nel Puc, un punto nel quale potrebbe essere posizionata. Altro intervento da realizzare è la costruzione di una strada secondaria, alternativa a via Stella (attualmente unica strada di collegamento per la frazione Cologna).

“In qualità di consigliere regionale dell’Anci – ha spiegato Morra - mi sono impegnato affinchè il previsto allargamento del raccordo autostradale Salerno-Avellino, che determinerà la perdita di via Stella, dovrà consentire la realizzazione di una nuova strada di collegamento con Cologna, riqualificando anche la cava di pietra che insiste sul territorio, attraverso interventi di bonifica e di progettazione strutturale che preveda insediamenti ricettivi per dare slancio e impulso all’economia e allo sviluppo locali”.

La futura amministrazione dovrà altresì impegnarsi nella riqualificazione dell’ex edificio scolastico di Cologna e nella predisposizione di adeguate programmazioni per le politiche sociali al fine di offrire alle fasce deboli della comunità nuove opportunità di inserimento sociale e valide alternative di svago per i soggetti appartenenti alla terza età, ai quali dovrà essere destinato il centro sociale di Cologna per attività ludiche e formative. Morra ha in ultimo parlato anche della necessità di affrontare il delicato tema delle fonderie Pisano, che costituiscono un problema di natura ambientale e di incolumità per la salute pubblica, soprattutto per gli abitanti della zona bassa di Cologna.

L’intervento si è concluso con un accorato appello al voto, invitando gli elettori a offrire il proprio sostegno e supporto per la condivisione di questo progetto di cambiamento unitario del territorio.

Ultima modifica il
ASD APS Partizan Salerno. C. F. 95152990651. Sede operativa: via Cristoforo Capone 47, Salerno 84135. R.V.G.N 160/2013. Registrato presso il tribunale di Salerno il 28/02/2013 Registro stampa n. 4/2013 R.V.G. 160/2013 Cronologico n.401/2013.

Contatti: Gazzettino di Salerno

Sito Web realizzato da: Webartis di Silvio Caricasole