Gazzettino di Salerno

Giovedi, 21 Giugno 2018  09:33:13
A+ A A-

Salernitana: Una stagione con tante ombre e poche luci In evidenza

Per il terzo anno consecutivo, la Salernitana chiude il campionato di Serie B conquistando la salvezza. Stavolta, però, la compagine granata ha ben poco da festeggiare.

La stagione 2017/2018, con Alberto Bollini riconfermato alla guida tecnica della squadra, ha inizio a Venezia e il punto strappato contro i ben più quotati avversari fa ben sperare. Con il passare del tempo, però, la squadra balbetta, il gioco latita e i risultati ne sono la logica conseguenza: 8 punti in 6 partite. Poi, le vittorie contro Avellino ed Empoli riaccendono l'entusiasmo di un ambiente che si illude di poter disputare un campionato di vertice. La Salernitana si infila in un tunnel caratterizzato da pareggi scialbi e sconfitte sconcertanti, rispettivamente a Cittadella e a Brescia. Si intravedono le prime crepe nel rapporto tra allenatore e società, fino alla decisione di quest'ultima di esonerare Bollini dopo il pareggio casalingo contro il Perugia.

Al suo posto, il patron Lotito, nel tentativo di risollevare una piazza alquanto depressa, ingaggia un tecnico di grido, Stefano Colantuono, vincitore di ben due campionati in cadetteria. Il suo esordio, a Chiavari contro l'Entella (0-2), è subito convincente, ma la giornata successiva sprofonda all'Arechi al cospetto del Foggia (0-3). Il girone d'andata si chiude con la sconfitta di Palermo (2-0) e con tanti dubbi sul prosieguo della stagione. Nel frattempo, ci si aspetta molto dalla sessione di calciomercato invernale, dalla quale, però,  la Salernitana non ne esce per nulla rinforzata. 

Il girone di ritorno si apre con la vittoria casalinga contro il Venezia (3-2), ma è un fuoco di paglia. Le tre sconfitte contro Carpi, Pescara e Parma mettono sulla graticola Colantuono che, però, ha il merito di ricompattare il gruppo conquistando una bella fetta di salvezza con 10 punti in 4 partite, fino alla certezza matematica giunta contro la Virtus Entella (1-0) a due giornate dal termine. La stagione si chiuderà con 51 punti, tre in meno rispetto alla scorso anno. 

Un bilancio tutt'altro che soddisfacente sul quale la proprietà dovrà riflettere se vorrà costruire una squadra davvero competitiva e recuperare il rapporto con una tifoseria sempre più sfiduciata.

 

Ivan Salvatori 

Ultima modifica il
ASD APS Partizan Salerno. C. F. 95152990651. Sede operativa: via Cristoforo Capone 47, Salerno 84135. R.V.G.N 160/2013. Registrato presso il tribunale di Salerno il 28/02/2013 Registro stampa n. 4/2013 R.V.G. 160/2013 Cronologico n.401/2013.

Contatti: Gazzettino di Salerno

Sito Web realizzato da: Webartis di Silvio Caricasole