Gazzettino di Salerno

Martedi, 20 Febbraio 2018  22:17:25
A+ A A-

Il tecnico della Salernitana Alberto Bollini ha commentato il pareggio ottenuto al "Manuzzi" di Cesena: "Devo tirare le orecchie a qualche mio giocatore per i gol subìti ma la squadra ha giocato bene, tutti partecipavano alla manovra. Siamo stati bravi a non farci condizionare dal risultato anche se il primo è un gol che bisogna evitare. Ho pesantemente motivato la squadra dicendo che questa era una partita da vincere e penso che i ragazzi abbiano recepito il messaggio. Ovviamente segnare il 2-2 con Bocalon avrebbe dato un altro senso alla partita.  Nel complesso, però, posso dire che la strada è quella giusta. Questo è un campionato insidioso e noi dobbiamo pensare al gioco cercando di non andare sotto. 

Bollini ha quindi concluso: "Faccio un plauso ai nostri tifosi, 2000 presenze in trasferta non si vedono neanche in Serie A".

Pubblicato in Calcio

Come a Parma anche a Cesena la Salernitana si rende protagonista di un'altra grande rimonta compiuta in inferiorità numerica. Primo tempo elettrizzante con i padroni di casa che vanno in vantaggio, dopo due minuti, con Kupizs, per poi raddoppiare grazie ad un tiro imparabile di Kone'. I granata, fin qui spenti, hanno il merito di rientrare in partita con la zampata dell'ex di turno Rodriguez. Nella ripresa, l'autogol di Pucino e l'espulsione di Gatto sembrano chiudere i giochi, ma prima Bocalon e poi Ricci, rimettono in careggiata gli uomini di Bollini che, così, collezionano l'undicesimo risultato utile consecutivo mostrando un carattere da squadra matura. 

LA PARTITA:

Bollini conferma il modulo (3-5-2) e la formazione vista contro il Bari con due novità: Adamonis rileva Radunovic, impegnato con la propria nazionale, e Rodriguez al posto di Rossi a far coppia con Bocalon in attacco. Difesa composta dal trio Mantovani-Pucino e Vitale. A centrocampo, Minala, Ricci e Signorelli, con Alex e Gatto sulle corsie esterne.

4-4-1-1 per il Cesena di Castori: Agliardi in porta, Perticone, Esposito, Fazzi e Scognamiglio In difesa. A centrocampo, Kupisz, Schiavone, Dalmonte e Kone'. In attacco, Laribi in appoggio all'unica punta Yallow.

Inizio da incubo per i granata: al 2', infatti, un cross di Fazzi viene corretto in rete da Kupizs che batte Adamonis. Al 6', Yallow entra in area e serve Kone', che strozza troppo il tiro. Al 14', da un corner calciato da Ricci, Bocalon di testa scheggiando la parte alta della traversa. Al 17', Minala raccoglie una palla vagante calciando a giro, ma Agliardi blocca in sicurezza. Al 22', il Cesena raddoppia con Kone', che da trenta metri s'inventa una sassata imprendibile per Adamonis. Lo stesso attaccante romagnolo si fa ammonire poco dopo per le proteste successive ad un presunto rigore non accordato ai suoi danni. Al 26', la Salernitana ritorna in partita: bella azione di Gatto sulla fascia, cross per la testa di Bocalon, Agliardi respinge sui piedi di Rodriguez che, da due passi, spinge la sfera in rete. Poco dopo, ci prova Ricci ma la conclusione non è abbastanza potente. Prima della chiusura del tempo, Rodriguez si fa ammonire per un fallo su Dalmonte.

Nella ripresa, al 10', viene ammonito Fatti che trattiene Minala. Al 12', primo cambio nella Salernitana: dentro Rossi per Rodriguez. Al 17', I granata si divorano il pareggio con Bocalon che, servito da Rossi, mette sul fondo a porta vuota. Al 20', ammonizione per Gatto che strattona Laribi. Proprio quest'ultimo, un minuto più tardi, disorienta due avversari trovando la sfortunata deviazione di Pucino. Piove sul bagnato in casa granata perché, subito dopo, Gatto rimedia il secondo cartellino giallo e viene espulso. Bollini inserisce Di Roberto al posto di Minala. Al 25', la Salernitana accorcia le distanze con Bocalon, freddo nel ribadire una respinta di Agliardi su un suo colpo di testa. Castori inserisce Cascione per Schiavone, mentre Laribi sfiora la quarta rete in contropiede. Al 33', Rossi si procura un calcio di punizione dal limite che Ricci trasforma con un destro preciso. Entra Panico nel Cesena al posto di Dalmonte, mentre la Salernitana spinge per cercare la vittoria. Negli ultimi minuti arrivano altri due  cambi per parte ( Vita per Kupizs e Rizzo per Signorelli), ma le squadre ormai hanno dato tutti. Dopo quattro minuti di recupero, termina un match vibrante che regala alla Salernitana tante certezze.

IL TABELLINO:

CESENA (4-4-1-1): Agliardi, Perticone, Esposito, Scognamiglio. Fazzi, Kupisz (80'st Panico), Schiavone (73'st Cascione), Kone', Dalmonte (78'st Panico), Laribi, Yallow. A disp.: Melgrati, Mordini, Rigione, Setola, Maleh, Sbrissa, Gliozzi, Moncini. All.: Fabrizio Castori.

U.S SALERNITANA 1919 (3-5-2): Adamonis, Pucino, Mantovani, Vitale, Gatto, Minala (70'st Di Roberto), Signorelli (85'st Rizzo),Ricci, Alex, Rodriguez (57' st Rossi), Bocalon. A disp.: Iliadis, Russo, Asmah, Odijer, Zito, Cicerelli, Kadi. All.: Alberto Bollini.

Marcatori: 2' pt Kupizs (C), 23' pt Kone' (C), 27'pt Rodriguez (S), 66'st aut. Pucino (C), 70'st Bocalon (S), 78'st Ricci (S).

Arbitro: Ros Riccardo (Pordenone), A/A: Cangiano/Lanotte. 

Angoli: 4-4.

Recuperi: 0'pt, 4'st.

Ammonizioni: Kone' (C), Yallow(C), Fazzi (C), Gatto (S), Rodriguez (S).

Espulsioni: Gatto per doppia ammonizione.

 

Ivan Salvatori 

Pubblicato in Calcio

Il tecnico della Salernitana Alberto Bollini ha presentato in conferenza stampa il match contro il Cesena:"Domani affronteremo una squadra imbattuta nelle ultime 4 giornate e che nelle ultime 6 partite ha totalizzato 9 punti. Un gruppo in ottima salute che in questo momento vanta un  aspetto caratteriale evidente, in crescita sotto il profilo fisico e che nelle ultime gare è riuscito ad andare sempre in gol. Contro questo Cesena servirà la migliore Salernitana per giocare una gara importante sotto il profilo caratteriale ma che dovrà essere tranquilla e serena sul piano del gioco e del voler proporre le nostre idee".

Bollini ha quindi proseguito:"La squadra si sta allenando molto bene anche se preferirei avere più competitività nei reparti e più scelta, ma facciamo di necessità virtù e andiamo avanti con compattezza e spirito di sacrificio. Ho la certezza che questo sia un gruppo solido e granitico e non mi preoccupo degli elogi che sono stati giustamente rivolti alla squadra per le prestazioni e la classifica. L'emergenzadovuta agli indisponibili continua ed è evidente su piu fronti: detto della difesa, dove abbiamo sopperito grazie alle prestazioni della squadra e alla grande capacità di adattamento e disponibilità dei singoli, va ricordato che abbiamo dovuto fare a meno del 50% del nostro attacco. Ora Rodriguez è rientrato e Rossi si è riaggregato al gruppo solo questa mattina ma nell'ottica della gara di domani dovremo fare determinate valutazioni".

Sulla formazione allenata da Castori:"Ho grande rispetto della piazza di Cesena, dove peraltro rivedrò tanti amici, un ambiente da Serie A con un pubblico molto numeroso, competente ed educato che anche nei momenti meno felici ha assicurato un sostegno importante alla squadra. Domani vogliamo essere la Salernitana che ha saputo dimostrare di potersela giocare con tutti, con grande caparbietà, forza e idee contro una squadra che in questo momento ha carattere e condizione, prestando molta attenzione alle loro ripartenze e alla scaltrezza che hanno nell'attaccare la profondità".

Bollini ha quindi concluso:"Non mancherà anche a Cesena il numeroso e fondamentale supporto della nostra tifoseria. Un connubio, quello che si è creato, che ci riempie di soddisfazione ed è importantissimo perché ti dà una spinta a correre di più e ad essere ancora più gruppo".

Pubblicato in Calcio

Salernitana: I convocati per il Cesena

Il tecnico della Salernitana Alberto Bollini ha convocato 23 giocatori per la trasferta di Cesena:

I GRANATA:

Portieri: Adamonis, Iliadis, Russo. Difensori: Asmah, Mantovani, Pucino, Vitale. Centrocampisti: Della Rocca, Kiyine, Minala, Odijer, Ricci, Rizzo, Signorelli, Zito. Attaccanti: Alex, Bocalon, Cicerelli, Di Roberto, Gatto, Kadi, Rodriguez, Rossi.

Indisponibili: Bernardini, Perico, Rosina, Schiavi, Tuia 

Pubblicato in Calcio

Alberto Bollini accetta con soddisfazione il pareggio casalingo contro il Cesena:"Credo che il pareggio sia il risultato più giusto. Avevamo di fronte un avversario importante la cui classifica non rispecchia i suoi reali valori. Nonostante un primo tempo in cui non avviamo fatto benissimo, siamo stati bravi a costruire il vantaggio, non altrettanto a capitalizzarlo. Nella ripresa siamo andati meglio, pur non essendo brillanti.  Abbiamo avuto quattro palle goal nitide e con un pizzico di cinismo in più avremmo potuto sicuramente portare a casa i tre punti".

Bollini ha quindi concluso:"Siamo i primi a voler fare il salto di qualità in classifica, ma un pareggio come quello ottenuto oggi, deve farci ritenere soddisfatti. Dobbiamo continuare a lavorare come stiamo facendo e sono convinto che potremo solo migliorare".

Pubblicato in Calcio

È soddisfatto il patron della Salernitana Claudio Lotito per il pareggio ottenuto dalla Salernitana contro il Cesena:"C'è un pò di rammarico perché purtroppo non siamo stati bravi a chiudere la partita.  Questo anche per merito del Cesena, che è un'ottima squadra ed ha meritato il pareggio. Ciò nonostante sono contento della prestazione della squadra, che ha provato finomall'ultimo fine a portare a casa i tre punti. Nel primo tempo abbiamo avuto qualche occasione che non abbiamo sfruttato, nella ripresa, con qualche accorgimento, abbiamo fatto meglio e siamo riusciti ad arrivare più facilmente alla conclusione. Al di là del risultato- ha concluso Lotiyo- sono soddisfatto perché si comincia a raccogliere i frutti delle operazioni svolte nel mercato di gennaio".

Pubblicato in Calcio

Ci si aspettava di più dalla Salernitana quest'oggi all'Arechi, specie dopo la vittoria di Vicenza, e invece i granata non vanno oltre il pareggio contro il Cesena, raccogliendo un punto che rappresenta solo un piccolo passo verso la salvezza. Da dimenticare la prestazione, frutto di alcune scelte tecniche discutibili e di un atteggiamento passivo. Dopo una fase di studio, la partita si accende a metà del primo tempo, con il vantaggio granata di Minala, e il pareggio ospite di Cocco. Da segnalare anche due legni per parte, sempre ad opera dei rispettivi marcatori. Nella ripresa, nemmeno gli ingressi di Donnarumma e Sprocati sortiscono gli effetti sperati, e nel finale è addirittura il Cesena a sfiorare il colpaccio, spaventando gli indomiti tifosi granata che si aspettavano ben altro risultato.

LA PARTITA:

Bollini, costretto a rinunciare a Bernardini e Della Rocca, si schiera con il suo classico 4-3-3: davanti a Gomis, Schiavi e Perico formano la coppia centrale, con Bittante a destra e Tuia a sinistra. A centrocampo, Ronaldo è il regista, affiancato da Busellato e Minala. In attacco, Rosina e Improta completano con Coda il tridente offensivo.

3-5-2 per il Cesena: Agliardi in porta, linea difensiva composta da Rigione, Perticone e Ligi. In mediana, agiscono Kone, Garritano e Crimi, con Balzano e Renzetti sulle corsie laterali. In attacco, la temibile coppia Ciano-Cocco. 

Al 7', il Cesena usufruisce di un calcio piazzato battuto da Ciano, ma il cross viene intercettato da Ronaldo. Al 10', primo squillo della Salernitana: Coda ruba palla a un avversario e serve Rosina, che, da buona posizione, calcia alla stelle. Al 14', azione ragionata dei romagnoli che porta Renzetti a crossare per la testa di Cocco, ma Gomis devia in corner. Al 22', a sorpresa, i granata passano: lancio di Busellato per Coda, che tira in diagonale servendo inavvertitamente Minala, che deve solo appoggiare nella porta sguarnita. Neanche il tempo di esultare che Il Cesena pareggia: al  26', cross di Balzano, interviene Cocco di testa infilando Gomis, non proprio sicuro nella circostanza. Romagnoli ancora pericolosi al 29', quando sempre Cocco calcia di potenza,  trovando Gomis pronto alla deviazione. Al 31', l'attaccante bianconero coglie la traversa sugli sviluppi di un corner. Nell'occasione, però, commette fallo e viene ammonito. Al 33', cartellino giallo per Crimi, reo di un'entrata da tergo su Improta. Salernitana in difficoltà e Bollini cerca di correre ai ripari sostituendo Tuia con Vitale. Al 42', ammonizione per Ronaldo. Un  minuto più tardi, Rosina appoggia per Coda, che, però, non imprime la giusta forza al pallone, sprecando una buona opportunità. Nel finale di tempo, Minala si rende due volte protagonista, dapprima facendosi ammonire, poi colpendo la base del palo con un preciso colpo di testa.

Nella ripresa, al 7', viene ammonito Perico per un fallo su Cocco. Al 14', ci prova Coda ma alza troppo la sfera. Al 15', entra in campo Donnarumma per un spento Rosina. Un minuto dopo, è il Cesena ad avere l'occasione per raddoppiare, ma Ciano liscia la sfera a pochi passi da Gomis. Su capovolgimento di fronte, Agliardi respinge un tiro a botta sicura di Coda. Al 23', viene ammonito Kone per un fallo di mano. Al 25', Donnarumma sciupate una clamorosa occasione, calciando a lato sul portiere in uscita. Poco dopo, entra Vitale ed esce Crimi nel Cesena. Al 32', annullato un goal alla Salernitana per fuorigioco di Donnarumma.Il Cesena ci crede di più  ed inserisce Laribi per Garritano. Al 35', bella serpentina di Ronaldo che tenta di beffare Agliardi dalla distanza, ma senza successo. Al 36', viene ammonito Kone per un fallo su Vitale. Al 39', Bollini si gioca la carta Sprocati per Improta, ma sono i bianconeri che seminano scompiglio in area granata con Balzano, stoppato da Minala,  e Ciano,  che non sfrutta un indecisione della difesa granata. Dopo tre minuti di recupero, si conclude il match con un pareggio giusto.

IL TABELLINO:

U.S.SALERNITANA 1919 (4-3-3 ): Gomis, Perico, Schiavi, Tuia(34' pt Vitale), Bittante, Minala, Ronaldo, Busellato, Rosina(60'st Donnarumma), Coda, Improta(86'st Sorocati). A disp: Terracciano, Luiz Felipe, Mantovani, Odijer, Zito, Joao Silva, Sprocati, Vitale, Donnarumma. All. Alberto Bollini 

CESENA CALCIO (3-5-2 ): Agliardi, Rigione, Perticone, Ligi, Balzano, Garritano(74'st Laribi), Crimi(70'st Vitale), Kone, Renzetti, Ciano, Cocco. A disp: Agazzi, Donkor, Falasco,  Capelli, Di Roberto, Panico, Setola, Vitale, Laribi. All. Roberto Camplone 

Marcatori: 22'pt Minala(S), 26' pt Cocco(C)

Arbitro: La Penna Federico(Roma), A/A: Raspollini/Gori

Note: 8990 spettatori 

Angoli: 2-6

Recuperi: 1'pt, 3'st 

Ammoniti: Ronaldo(S), Minala(S), Perico(S), Cocco(C), Crimi(C), Kone(C)

 

Ivan Salvatori 

Pubblicato in Calcio

Alberto Bollini si dice convinto che la sua squadra affronterà il match contro il Cesena con grande determinazione:"Sul piano emotivo stiamo molto bene, la vittoria di Vicenza è sicuramente prestigiosa e fare punti inntrasferta acuisce l'autostima. Allenamento dopo allenamento noto una crescita quotidiana ed esponenziale, è noto che c'è una grande personalità che ho capta da subito, sin dal primo giorno. Fisicamente c'è qualcuno che sta benissimo, altri non hanno minutaggio molto alto, per alcuni calciatori dovremo fare delle staffette".

Sull'undici che scenderà in campo:"Un allenatore ha delle idee di base, ma io guardo tutto giorno per giorno cercando di tirar fuori il meglio da ogni calciatore. Non esistono promossi e bocciati, né titolari e riserve: tutti e 14 saranno determinanti, è sbagliato creare aspettative su alcuni singoli. Un gruppo deve vivere da gruppo, a volte che gioca 30 minuti può fare la differenza più di chi ne fa sessanta. Quando scelgo l'undici tengo conto di tanti parametri, sono fiducioso".

Sulla formazione allenata da Camplone:"Domani affrontiamo una squadra fortissima, che non merita questa classifica. Non cerchiamo scuse, né mettiamo le mani avanti, ma il Cesena non vale certamente 28 punti: in Coppa Italia ha battuto l'Empoli e il Sassuolo, poi ha fatto un figurone contro la Roma. Hanno qualità nei singoli e nel collettivo, nel girone di ritorno non hanno mai perso, segnano tanto e difendono bene. Sono duttilità, tecnici, con centrocampo molto forte: servirà una grandissima partita per metterli in difficoltà".

Bollini ha quindi concluso:"Non voglio essere ripetitivo, la passione che c'è in questa città deve traformarsi in vantaggio, nel valore aggiunto. Ci deve essere un connubio strettissimo tra squadra, ambiente e tifoseria:se noi giochiamo e loro spingono, in casa le cose vanno bene".

Pubblicato in Calcio

Alberto Bollini ha convocato 21 giocatori per il match casalingo contro il Cesena. Indisponibili Bernardini Della Rocca.

I GRANATA:

Portieri: Gomis, Rosti, Terracciano. Difensori: Bittante, Luiz Felipe, Mantovani, Perico, Schiavi, Tuia, Vitale. Centrocampisti: Busellato, Odijer, Minala, Ronaldo, Rosina, Zito. Attaccanti: Coda, Donnarumma, Improta, Joao Silva, Sprocati.

Sono ventuno anche i convocati dal tecnico del Cesena, Roberto Camplone. Indisponibili Rodriguez Schiavone.

CESENA:

1 Agliardi, 2 Perticone, 5 Laribi, 6 Crimi, 7 Garritano, 10 Ciano, 11 Cocco, 14 Balzano, 16 Rigione, 17 Panico, 18 Donkor, 20 Falasco, 22 Agazzi, 23 Kone, 24 Vitale, 25 Capelli, 27 Ligi, 28 Setola, 32 Bardini, 33 Renzetti, 34 Di Roberto.

 

Ivan Salvatori 

Pubblicato in Calcio

Giuseppe Sannino accoglie con soddisfazione il pareggio ottenuto a Cesena: "Stasera abbiamo fatto la partita che dovevamo fare. A differenza di venerdì, quando abbiamo espresso un buon calcio, abbiamo sofferto e badato di più alla fase difensiva. Sono contento della prestazione della squadra e faccio i complimenti ai ragazzi per il grande sacrificio profuso".

Il tecnico granata ha poi concluso: "Oggi giocavamo contro una squadra molto forte, torniamo a casa con un punto che muove la classifica e dà un segnale importante sul carattere della squadra. Adesso abbiamo cinque giorni per preparare al meglio la partita col Trapani, che affronteremo sicuramente in maniera diversa".

Pubblicato in Calcio
Pagina 1 di 3
ASD APS Partizan Salerno. C. F. 95152990651. Sede operativa: via Cristoforo Capone 47, Salerno 84135. R.V.G.N 160/2013. Registrato presso il tribunale di Salerno il 28/02/2013 Registro stampa n. 4/2013 R.V.G. 160/2013 Cronologico n.401/2013.

Contatti: Gazzettino di Salerno

Sito Web realizzato da: Webartis di Silvio Caricasole