Poker online: un fenomeno sociale in forte crescita

Poker online: un fenomeno sociale in forte crescita

Agosto 28, 2020 0 Di Claudio

Uno dei giochi più famosi nel gambling è senza dubbio il poker, diventato popolare nella seconda metà del XX secolo e oggi un vero e proprio fenomeno di massa. Questo gioco con le carte rappresenta l’appeal principale nei casinò online, un settore dominato dal portale specializzato Pokerstars, in grado di occupare una quota di mercato pari al 45% nel poker in modalità cash e del 51% nel poker a torneo.

Secondo i dati elaborati da AGIMEG, l’Agenzia Giornalistica per il Mercato del Gioco, nel primo semestre 2020 il poker a torneo online è cresciuto del 76,7% rispetto allo stesso periodo del 2019, con una spesa degli utenti di 73,9 milioni di euro. Bene anche il poker cash virtuale, con un giro d’affari in aumento del 52,2% nei primi 6 mesi del 2020 e ricavi di 47,1 milioni di euro.

Per quanto riguarda il mese di luglio, invece, nel poker a torneo salgono alcuni operatori come Snai, che passa dal 7 al 10% del mercato, Sisal in salita dal 7,6% all’8,5% e il casinò online di E-Play24, che riesce ad arrivare al 6,2% del mercato mentre nel 2019 aveva appena l’1,9%. Nel poker cash il settore è più equilibrato, infatti ad eccezione delle posizione di Pokerstars ci sono ben 5 operatori con una quota del 5%, tra cui Lottomatica, Sisal, Snai, New Gioco e SKS365.

Dove giocare a poker online in modo sicuro

Gli appassionati di poker possono giocare online rivolgendosi ai casinò italiani migliori, ad esempio consultando le guide dedicate proposte dal portale web casinosicurionline.net. Queste piattaforme garantiscono requisiti adeguati per giocare in modo sicuro e responsabile, inoltre sono in possesso delle licenze AAMS rilasciate dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, una sicurezza importante per evitare siti web illegali e operatori truffaldini.

Ovviamente ogni società propone un’offerta videoludica differente, per questo motivo è fondamentale consultare le recensioni degli esperti e le opinioni degli utenti, per capire qual è l’opzione più adatta alle proprie esigenze. Le varianti del poker online, infatti, sono numerose, con le modalità cash game, i tornei di Texas Hold’em, i tavoli senza limiti, il live poker e molti altri ancora, una proposta in grado di accontentare ogni necessità.

Alcuni operatori come Pokerstars mettono a disposizione anche dei servizi di formazione, con versioni demo che consentono di imparare a giocare a poker in modo gratuito, senza puntate con soldi veri ma con dei crediti virtuali. Ciò permette di apprendere le regole del gioco, confrontandosi con altri utenti del proprio livello e chiedendo supporto alla community, con la possibilità di provare versioni del poker come il Texas Hold’em, l’Omaha, il Courchevel, il Razz e il Seven Card.

Perché il poker è diventato così popolare oggi

Il poker è il gioco con le carte più famoso al mondo, tuttavia non è sempre stato così popolare come oggi, ma il suo successo è arrivato gradualmente. Le sue origini risalgono agli inizi del XIX secolo, quando veniva praticato nei casinò galleggianti delle imbarcazioni che nel Far West risalivano il fiume Mississippi. Nel corso degli anni il poker si diffonde negli Stati Uniti, tuttavia rimane spesso nell’illegalità almeno fino alla legalizzazione del gioco d’azzardo avvenuta in Nevada negli anni ’30.

Il cinema ha contribuito all’aumento della popolarità del poker, con alcune pellicole hollywoodiane di grande successo come Rounders del 1998 con Matt Damon. Allo stesso tempo l’exploit si deve a due fenomeni, il boom di internet nell’era digitale e le prestazioni straordinarie di alcuni grandi campioni divenuti celebri in tutto il mondo. Tra questi c’è senz’altro Chris Moneymaker, in grado di guadagnare un montepremi di 2,5 milioni di dollari nel 2003 vincendo il campionato del mondo di poker.

La storia di Moneymaker accese i riflettori su questo gioco, che premia le abilità professionali ed è facilmente accessibile, considerando che Chris spese per le qualificazioni alla competizione appena 40 dollari. Oggi esistono professionisti che girano il mondo partecipando ai tornei più prestigiosi, arrivando a guadagnare centinaia di migliaia o milioni di dollari l’anno con il poker, tuttavia è un gioco che richiede grande preparazione, tecnica, esperienza e una perfetta gestione delle emozioni.