Ascendente zodiacale: cos’è e come si calcola?

Ascendente zodiacale: cos’è e come si calcola?

13 Gennaio, 2020 0 Di Federica S.

Gli appassionati di oroscopi e carte natale sanno bene che la definizione del destino di una persona non è dato solo dal giorno e anno di nascita, ma anche dall’ora e dal luogo. Le predizioni che leggiamo riguardo ai segni zodiacali sono perlopiù generiche e si riferiscono al segno dominante, ovvero quello in cui si trovava il Sole al momento della nostra nascita. Un accurata carta astrale però, tiene conto di tutti i fattori, soprattutto se si parla di astrologia karmica o esoterica. Tra gli elementi base del tema natale abbiamo infatti il segno predominante, la luna e l’ascendente. Ognuno di questi definisce tratti della personalità di un individuo ed il suo destino.

Cos’è l’ascendente

Il tema astrale è una sorta di fotografia dei pianeti visti dalla terra al momento della nascita. Viene raffigurata come una ruota con iscritti i 12 segni zodiacali (uno ogni 30°) e varie linee che si intersecano partendo dal centro (che sarebbe la terra), tutto in base al calcolo fornito da tabelle speciali chiamate “effemeridi”. Queste tabelle tengono conto della posizione esatta di punti cardinali e pianeti in un dato periodo di tempo.

Sulla carta si segna la linea che unisce il punto in cui il sole tramontava a ovest con quello che sorgeva a est: questa linea, detta orizzonte, definisce il discendente e l’ascendente. Esistono poi moltissimi altri calcoli da fare che riguardano la posizione dello zenit e del nadir, che in sostanza servono per dividere il tema astrale in 4 quadranti. In ogni quadrante sono tracciati 3 divisori che rappresentano le case, ovvero i particolari settori dell’esistenza.

Cosa definisce l’ascendente

L’ascendente in astrologia è molto importante perché definisce con precisione il vero carattere della persona, poiché influenza il segno zodiacale. La sua compatibilità con l’elemento che o rappresenta può infatti sia elevare il segno che spegnerlo. I segni zodiacali infatti sono legati all’acqua, la terra, il fuoco e l’aria, quindi se un segno di fuoco come il Sagittario si troverà ad avere un ascendete Pesci, di acqua, non rispecchierà a pieno le caratteristiche che ci aspettiamo da un oroscopo generico.

Come si calcola l’ascendente

Sul web ci sono moltissimi siti dedicati all’argomento in cui è sufficiente compilare un form con i nostri dati di nascita per ottenere la stampa della nostra carta natale completa. Nel caso in cui vogliate vagliare la veridicità del risultato, potete calcolare da soli il vostro ascendente. Quel che vi serve è procurarvi una tabella dell’ora siderale e una per l’ascendente, facilmente reperibili sul web o su libri e riviste astrologiche. Incrociate il vostro mese col giorno e sommiamo al numero che abbiamo trovato, la nostra ora di nascita.

Se la somma sarà maggiore di 24 dovremo sottrarre 24, in caso contrario non dovremo fare alcuna sottrazione. Col numero ottenuto consultiamo la tabella per il calcolo dell’ascendente, ricordandoci di sottrarre eventualmente un’ora se siamo nato quando era in vigore l’ora legale. Per ottenere un risultato il più possibile attendibile, a seconda delle latitudini dovremo togliere 20 minuti per i nati nell’Italia Settentrionale, 10 minuti per l’Italia Centrale e nulla per il Meridione.