Tecnica wire: cos’è e come funziona? la guida completa

Tecnica wire: cos’è e come funziona? la guida completa

18 Marzo, 2020 0 Di Federica S.

Vi sarà già capitato di vedere monili e altri oggetti artistici realizzati con del filo metallico: si tratta della famosa tecnica wire, una disciplina che sta prendendo molto piede nel campo dell’hobbistica. Di derivazione inglese, il wire prevede l’attorcigliamento a spirale di fili di rame, bronzo od ottone, trattati in modo da non ossidarsi. Il loro costo per questo è leggermente superiore a quelli che si possono trovare in ferramenta, ma per allenarsi si può tranquillamente iniziare da quelli normali. Apprendendo la tecnica si potranno creare orecchini, collane, anelli e frasi o nomi interi.

Da dove cominciare

Il primo step è quello di munirsi di tutti gli strumenti necessari alla lavorazione. Su vari siti di hobbystica si possono trovare fili di spessore diverso oltre che pinze e altri utensili. Partiamo ideando un progetto semplice, come per esempio l’incastonatura di una pietra come anello. In questo caso ci servirà un filo spesso al massimo 2mm, mentre se vogliamo realizzare un anello a spirale tutto in metallo dovremo optare per uno spessore molto più alto.

Attenzione, perché la modellazione di fili spessi richiede molta forza e in alcuni casi una battitura (come fa il fabbro, per intenderci). Un volta acquistato il materiale, dobbiamo munirci di un paio di pinze. Una sarà a punta curva, per creare dettagli come anellini ed occhielli, mentre l’altra a punta tonda sarà utile per creare spirali dell’ampiezza desiderata. Ci serviranno anche un paio di tronchesine per tagliare il filo e una lima per arrotondarne il moncone, in modo che l’anello non si impigli nei vestiti e soprattutto non ferisca le persone. Per creare spirali perfette si usa un utensile detto Twister, fatto a forma di T, in cui si inserisce il filo e lo si fa ruotare con una manovella.

Come realizzare un anello

Per provare possiamo partire con una piccola pietra regolare (ideale una perla) e provare a creare un anellino in rame. Con un filo sottile cominciamo con inserirlo all’interno della perla posizionandola a circa metà della lunghezza (mettiamo 60 cm). A questo punto prendiamo un mandrino, uno strumento utile alla creazione di anelli di diverse misure. Tenendolo fermo tra le cosce, cominciamo ad arrotolare il filo in un paio di misure in più a quella che vogliamo realizzare.

La lavorazione infatti tende a stringersi man mano, quindi l’ideale è stare un po’ più larghi. Fatti i cerchi, sfiliamo l’anello e continuiamo facendo girare il filo intorno alla pietra in modo da creare una sorta di coroncina. Fermare il lavoro arrotolando bene il filo ai lati della perla. Una volta ultimato, tagliamo gli avanzi con le tronchesine e schiacciamoli bene con una pinza in modo da arrotondarli. L’anello andrà reinserito nel mandrino perché si allarghi fino alla misura corretta.

Altre idee

Oltre ai monili si possono realizzare lettere dell’alfabeto, un’idea molto utile quando si vogliano decorare pacchi regalo o altre confezioni in modo originale. Su youtube esistono moltissimi tutorial dedicati a quest’arte, cercando tra le varie opzioni si possono trarre moltissimi spunti per stimolare la propria creatività.