Ti diamo il benvenuto su Facebook: il perché del messaggio e cosa fare nella pagina

Ti diamo il benvenuto su Facebook: il perché del messaggio e cosa fare nella pagina

3 Marzo, 2020 0 Di Federica S.

Milioni di utenti utilizzano il famoso Social Network svariate volte al giorno. In Italia, Facebook ha avuto il suo boom nel 2008, tanto che quasi la metà della popolazione lo usa per tenersi in contatto con amici e conoscenti, ma soprattutto per condividere la propria vita con gli altri.

Facebook, nato come strumento di rete universitaria, era una piattaforma in cui gli studenti potevano scambiarsi appunti, pareri e idee sui corsi che stavano seguendo. Da lì l’idea di espanderlo e farlo diventare una sorta di diario online: anno dopo anno, il social ha implementato moltissime funzionalità, soprattutto in base agli studi sociologici effettuati dal suo team.

Evoluzione di Facebook

Come qualcuno di voi ricorderà, circa un decennio fa Facebook era semplicemente composto da un profilo personale e una bacheca in cui si potevano vedere i post degli amici. Già dopo poco tempo sono nate le pagine, i gruppi, i like con le emoticon, i video, le dirette e per ultime le stories. La creazione delle “pagine” ha fatto in modo che anche le aziende approdassero sul social per farsi conoscere.

Anche i gruppi sono diventati ambienti di indagine di mercato e scambio di idee o vendita di prodotti. Le pagine soprattutto, hanno dato il via alle sponsorizzazioni, le pubblicità che appaiono in bacheca tra un post e l’altro. Il social ha subito approfittato degli spot per ottenere lauti guadagni, che di anno in anno hanno permesso di inglobare altre piattaforme come ad esempio Instagram.

Algoritmo di Facebook

Purtroppo la quantità di campagne sponsorizzate, utenti e aziende presenti sulla piattaforma, non sono gestibili da esseri umani. Nessuno potrebbe controllare ogni post 24 ore su 24, quindi Facebook ha creato un algoritmo che automaticamente rileva infrazioni (come ad esempio contenuti violenti o pornografici).

Capita che l’algoritmo blocchi o segnali negativamente alcuni post anche dove non ci sia nessun errore. Per questo motivo il social chiede l’aiuto dei suoi utenti che possono segnalare spontaneamente un post giustificando il contenuto. L’automatizzazione e il continuo lavoro dei programmatori per implementare il sistema ed evitare che collassi, spesso causa anche altri errori come per esempio down momentanei.

Errori di Facebook

A moltissimi di noi sarà capitato di dover aggiornare la propria pagina più volte, di veder partire sponsorizzate col pubblico sbagliato o di non poter accedere a messenger. Ultimamente alcuni utenti, accedendo al proprio profilo hanno riscontrato un messaggio di benvenuto in bacheca.

Il messaggio in Home recita:Ti diamo il benvenuto su Facebook. Inizia aggiungendo i tuoi amici. Vedrai i loro video, le loro foto e i loro post qui. Senza cadere nel panico, è bene sapere che Facebook non ha cancellato il nostro profilo per sbaglio, ma che semplicemente si trova in un momento di “down”.

Cosa fare

Se troviamo questo messaggio nella nostra bacheca, possiamo provare a cancellare la cache del browser e rieffettuare il log in. Non è detto che questo metodo sia risolutivo perché spesso l’unica azione possibile è quella di aspettare che il sistema si riprenda.