Ferrari SF90: le prime impressioni dopo i test

Ferrari SF90: le prime impressioni dopo i test

marzo 12, 2019 0 Di Serena

A seguito del test condotto sulla nuova Ferrari SF90 il pilota francese ha rilasciato alla stampa le prime impressioni personali. Il pilota Charles Leclerc ha portato a termine 138 giri complessivi all’interno della suddivisone dei quattro giorni dedicati al test per la Ferrari SF90 eseguiti a Montemelò. La vettura sportiva sembra aver ottenuto ottimi riscontri a livello di affidabilità e prestazioni, seppur lo stesso pilota francese abbia optato per un leggero sbilanciamento sui risultati complessivi.

Ferrari SF90: le caratteristiche tecniche

La Ferrari SF90 si attesta come la sessantacinquesima monoposto costruita dalla casa automobilistica Ferrari ideata appositamente per concorrere al campionato mondiale di Formula 1 di questo 2019, a sostituzione del modello precedente Ferrari SF71H. La  Ferrari SF90 è stata presentata ufficialmente a Maranello lo scorso 15 febbraio, presentandosi sotto una colorazione rossa opaca più tenue rispetto alle versioni degli anni precedenti, impreziosita da parti nere opache, riscontrate in prossimità dello sponsor Mission Winnow.

La nuova realizzazione rimane simile e fedele al modello SF71H, seppur estremizzando alcuni concetti, sotto l’esigenza di una modifica dell’alettone anteriore, optando per una forma a ricciolo in direzione dell’ala più estrema, specificatamente realizzata per lo spostamento dei flussi nella parte esterna del pneumatico. In aumento la portata d’aria, mentre i piloni si collegano direttamente alla presa dell’S-duct. La Ferarri SF90 mantiene inalterati i tradizionali turning vanes, sotto uno schema della sospensione anteriore di tipologia classica push rod.

Le fiancate della Ferrari SF90 si presentano il più strette possibili, mentre la bocca dei radiatori è stata collegata al di sopra del cono antintrusione laterale assumendo l’aria di raffreddamento verso l’alto. Gli specchietti retrovisori si ancorano direttamente al telaio, integrando un airbox stretto e triangolare per una maggiore efficienza dell’ala posteriore. Ancora più rastremata l’area di sponsor della Coca Cola, comprendendo anche una doppia T-Wing.

La sospensione dei posteriori della Ferrari SF90 si dimostra essere pull rod, con un terzo elemento idraulico, un fondo a carattere di lungo soffiaggio in accompagnamento all’entrata al di sotto dei deviatori di flusso. I binari si presentano doppi e tagliati da due divisioni trasversali, con un’ala posteriore sostenuta da due piloni sotto forma di collo di cigno.

Ferrari SF90: le impressioni del pilota

Le impressioni del pilota Charles Leclerc in merito ai test condotti sulla Ferrari SF90 si sono dimostrati particolarmente positivi, seppur ancora celati dal riserbo totale della casa automobilistica in vista del campionato mondiale di Formula 1 di questo 2019. In precedenza al campionato, previsto per il prossimo 17 marzo in Australia, la Ferrari SF90 sarà sottoposta ad ulteriori quattro giorni di test.