Nemuri: il gene che regola il sonno quando non stiamo bene

Nemuri: il gene che regola il sonno quando non stiamo bene

aprile 12, 2019 0 Di Serena

Nel corso delle ricerche odierne è stato scoperto un gene in grado di regolamentare il sistema immunitario e la necessità per l’organismo di dormire in condizioni di salute non ottimali. Il gene è stato ribattezzato Nemuri, posto sotto l’attenzione scientifica e le sperimentazioni condotte sui moscerini della frutta. Nonostante l’organismo necessiti da sempre di dormire un numero corretto di ore per il riposo fisico e mentale, sono ancora numerosi i fattori chimici del tutto inspiegabili all’interno di tale processo e necessità.

Sonno e alterazioni dell’organismo

La necessità di dormire per l’organismo risulta fondamentale per il benessere fisico e psichico giornaliero, trasformandosi in un bisogno nettamente superiore soprattutto in presenza di disturbi e patologie. A tal proposito un gruppo di scienziati giapponesi si è concentrato sullo studio delle proteine, delle molecole e dei neuroni in aggiunta alla fosforilazione e alla necessità del riposo, concentrandosi sulle 80 proteine sinaptiche con un iper-fosforilazione analizzate negli esperimenti condotti sui topi.

Tali proteine hanno subito un processo di alterazione a seguito della necessità per l’organismo di riposare, classificandosi a livelli standard dopo un periodo di sonno. Soprattutto in presenza di disturbi e alterazioni dello stato di salute dell’organismo il sonno sembra a tutti gli effetti promuovere un defaticamento sulle proteine cerebrali.

Gene Nemuri: le attuali scoperte in campo scientifico

L’attuale scoperta del gene Nemuri è stata resa possibile grazie agli studi condotti dai ricercatori della Perelman School of Medicine dell’Università della Pennsylvania, sotto le sperimentazioni condotte sui moscerini della frutta. All’interno dell’organismo dei moscerini della frutta è stato così isolato un gene con determinate proprietà antimicrobiche responsabili negli insetti di un aumento della necessità di riposo.

La terminologia Nemuri è stata scelta in riferimento alla sua traduzione letteraria in giapponese corrispondente al ‘sonno’, codificando la specifica proteina presente all’interno del gene stesso. Nemuri rappresenterebbe un collegamento diretto tra il sonno e il sistema immunitario, lasciando scattare un maggior bisogno fisiologico di riposo durante gli stati alterati della salute dell’organismo. I moscerini sottoposti alla sperimentazione hanno registrato una più alta chance di sopravvivenza all’interno di un’infezione sotto un numero di ore di riposo maggiori rispetto alle normali condizioni.

Lo studio ha sollevato l’attenzione anche sulle molecole citochine prodotte dal sistema immunitario dei mammiferi, sotto una comunicazione specifica in direzione delle cellule, registrando un aumento delle interleuchine a seguito di una veglia prolungata nella promozione del riposo e del sonno. Le citochine si dimostrano in grado di promuovere le medesime azioni esercitate dal gene Nemuri collegando la risposta immunitaria dell’organismo al sonno in stato di patologie e disturbi.