Unesco: a cosa serve e cosa apporta la figura di Lino Banfi?

Unesco: a cosa serve e cosa apporta la figura di Lino Banfi?

marzo 30, 2019 0 Di Serena

L’acronimo UNESCO, rappresenta l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura, trattandosi di un organo fondato durante la Conferenza dei Ministri Alleati dell’Educazione sotto la firma della prima Costituzione dell’UNESCO avvenuta il 16 novembre del 1945 e la successiva entrata in vigore il 4 novembre del 1946. Ma a che cosa serve nello specifico l’UNESCO e che cosa prevede la figura dell’attore italiano Lino Banfi sul quale si sono concentrate la maggior parte delle opinioni pubbliche odierne?

Unesco: caratteristiche fondamentali

L’UNESCO è rappresentato da un’agenzia specializzata delle Nazioni Unite fondata allo scopo di preservare e diffondere la pace e la comprensione tra le diverse nazioni, promuovendo la cultura, l’informazione, la divulgazione scientifica, l’istruzione e la comunicazione, valori integrati anche all’interno della Dichiarazione universale dei diritti umani.

La Conferenza dei Ministri Alleati dell’Educazione, siglata in CAME, fu istituita contro il nazismo all’interno del periodo storico legato alla Seconda Guerra Mondiale, riunendosi per la prima volta nella città di Londra. Nel 1946, a seguito della ratifica di venti Stati tra cui: Arabia Saudita, Australia, Egitto, Francia, Grecia, India, Libano, Messico, Norvegia, Nuova Zelanda, Regno Unito, Repubblica Dominicana, Brasile, Canada, Cecoslovacchia, Cina, Danimarca, Stati Uniti d’America, Sudafrica e Turchia, venne approvato il testo dell’UNESCO. L’Italia fu invece ammessa all’unanimità l’8 novembre del 1947, durante il corso della seconda sessione della Conferenza Generale a Città del Messico.

Attualmente l’Agenzia Specializzata delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e lo Sviluppo conta circa 195 Stati Membri e 10 Membri Associati, successivamente all’abbandono di diverse nazioni dall’UNESCO e dal loro reintegro. Alla base dello scopo dell’UNESCO si trova una pace duratura tra i diversi popoli. 

Unesco e il ruolo odierno di Lino Banfi

All’interno del periodo odierno la notizia della nomina dell’attore Lino Banfi, a commissario dell’UNESCO, ha suscitato diverse polemiche da parte dell’opinione pubblica, annunciata dal ministro del Lavoro Luigi Di Maio. Il rappresentante italiano dell’UNESCO, già parte in passato dell’Unicef, ha successivamente rilasciato alcune dichiarazioni ai quotidiani a chiarimento della situazione.

Lino Banfi ha sottolineato, a seguito della sua nomina pubblica e dei mancati richiami da parte del ministro Di Maio e dell’UNESCO stesso, la sua personale iniziativa di presentarsi di fronte a Franco Bernabè. Quest’ultimo avrebbe informato l’attore a riguardo della prossima riunione dei membri dell’UNESCO nel corso di questo 2019. Per il momento il ruolo di commissario dell’UNESCO da parte di Lino Banfi sembra destinato a rimanere in attesa di una riunione ufficiale da parte degli Stati Membri.