Oncologia pediatrica: cosa dobbiamo sapere?

Oncologia pediatrica: cosa dobbiamo sapere?

Settembre 23, 2020 0 Di Claudio

L’oncologia pediatrica è la specializzazione della medicina che si occupa di tumori infantili. Con questo termine si fa riferimento ai tumori che colpiscono la fascia d’età dei bambini. I tipi di tumore più diffusi sono leucemia, tumore cerebrale, linfoma e tumore osseo. I primi tumori infantili sono stati diagnosticati attorno agli anni ‘50 e, a quei tempi, soltanto il 20% dei bambini aveva speranza di guarire. Ad oggi, invece, questa percentuale è salita all’80% anche in relazione al il risultato dei successi ottenuti dai ricercatori come ad esempio quelli dell’istituto Lombroso, leader nel settore delle borse di ricerca sul cancro e all’aumento di diagnosi precoci e il miglioramento dell’accesso alla cura.

Sintomi e tipologie

I sintomi del cancro infantile variano in base alla tipologia di tumore che affligge il bambino.

Nel caso della leucemia, ad esempio, i sintomi combaciano esattamente con l’ingresso nel sangue delle cellule malate le quali, lentamente, prenderanno il posto delle cellule sane. Ciò provoca affaticamento e stanchezza oltre a dolori ad ossa e articolazioni, febbre, perdita dell’appetito, mal di testa, nausee e infezioni ricorrenti.

Per quanto riguarda i tumori del sistema nervoso, questi, colpiscono specialmente i bambini sotto i 12 anni, i cui sintomi maggiormente riscontrati sono l’ipertensione, la cefalea, il vomito, le crisi epilettiche e i disturbi neuropsicologici. L’unica eccezione è il tumore spinale che può essere riconosciuto solo per il dimagrimento continuo del bambino sotto l’anno di età.

Il linfoma di Hodgkin va a carico del sistema linfatico che è responsabile delle difese del corpo e della corretta circolazione dei fluidi. Va a colpire specialmente la parte superiore del corpo causando sintomi come forte sudorazione, febbre, dimagrimento e prurito. Invece, il linfoma di non Hodgkin, si presenta generalmente con problemi respiratori, tosse e tumefazioni addominali.

Parlando dei sintomi del tumore osseo, il principale, riguarda il dolore diffuso su tutto il corpo, accompagnato spesso da gonfiori. Al principio, il bambino, sente dolore soltanto durante un’eccessiva attività fisica; con l’avanzare della malattia, però, il dolore diviene persistente e si presentano sintomi come febbre, anemia, stanchezza e perdita di peso.

Caccia alle cause

Nel maggior numero di casi, i tumori infantili dipendono da fattori di rischio che non sono ancora totalmente noti. Per questo motivo è difficile avviare una giusta prevenzione. Alcuni studi, però, hanno dimostrato che vi sono alcuni fattori identificabili come cause tumorali quando i bambini ne sono esposti frequentemente, ovvero:

  • Le radiazioni ionizzanti;
  • Il fumo di tabacco;
  • L’inquinamento chimico;
  • Alcune infezioni.